Villaspeciosa in un click!

Progetto finanziato tramite la L.R. n. 261997

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Lavoro con la scuola

Nel corso del progetto è stata realizzata un’attività di laboratorio con gli alunni della classe quarta della scuola primaria di Villaspeciosa (A.S. 2009-2010). Durante gli incontri è stato indagato il ruolo prezioso dell’acqua nella vita del paese di Villaspeciosa nel corso del secolo scorso. Con l’ausilio di immagini e fotografie, agli alunni sono stati illustrati i vari aspetti della gestione dell’acqua, come il reperimento e la raccolta, la funzione del pozzo privato e delle fontanelle pubbliche, il trasporto con le brocche, le caratteristiche e le funzioni del lavamani, nonché il bucato praticato nei fiumi del paese, la preparazione della lisciva in casa, l’utilizzo dell’acqua per la lavorazione del mattone crudo. Alla fase di illustrazione ha fatto seguito la realizzazione di alcuni cartelloni, sui quali sono state inserite le immagini oggetto di analisi, accompagnate da un testo esplicativo e descrittivo elaborato dagli alunni a partire da quanto emerso durante le discussioni in aula.

1. Su putzu, il pozzo. Costruito nei cortili privati, vi si attingeva l’acqua necessaria per lavarsi, abbeverare gli animali e irrigare gli orti.
2. Is funtanas, le fontanelle pubbliche. Costituivano la principale fonte di approvvigionamento di acqua potabile.
3. Sa màriga, la brocca, usata per il trasporto dell’acqua potabile dalle fontanelle alle abitazioni.
4. Su lavamanu, il lavamani, utilizzato per l’igiene personale.
5. Sa lissia, la lisciva. Era un detergente dal notevole potere disinfettante, preparato in casa con cenere e acqua.

5 Sa lissia, la lisciva. Era un detergente dal notevole potere disinfettante, preparato in casa con cenere e acqua4 Su lavamanu, il lavamani, utilizzato per igiene personale3 Sa m&agraveriga, la brocca, usata per il trasporto di acqua potabile dalle fontanelle alle abitazioni2 Is funtanas, le fontanelle pubbliche. Costituivano la principale fonte di approvvigionamento di acqua potabile1 Su putzu, il pozzo. Costruito nei cortili privati, vi si attingeva acqua necessaria per lavarsi, abbeverare gli animali e irrigare gli orti